Mobirise Site Builder

Le De.Co. di Ceresara (Mantova)

Tortello della Possenta con Ripieno alla Ciliegia De.Co.

Esistono varie ipotesi sull’origine del nome del Comune di Ceresara, tra le quali quella oggi maggiormente accreditata è quella che lo associa alla ciliegia. Il nome è infatti molto simile al termine latino cerasum. Non sembra infatti essere un mistero che nella zona un tempo il ciliegio fosse particolarmente diffuso, probabilmente per il particolare microclima del territorio che risente ancora in parte di quello della zona gardesana. Inoltre, lo stemma comunale presenta un albero con frutti rossi con un cane rampante, e sullo sfondo la terra.
Questa particolare predisposizione del territorio alla pianta del ciliegio, negli ultimi decenni ha suggerito ad alcune aziende della zona di intraprendere la coltivazione della “Ciliegia di Ceresara”: sono oggi infatti circa 4.000 i ciliegi presenti nel Comune di Ceresara, con una produzione di tutto rispetto e in continuo aumento di anno in anno.
 
Non esiste nessuna prova definitiva sulla confezione a Ceresara di una pasta ripiena avente come ingrediente principale la ciliegia, ma è certo che più di una massaia l’abbia preparata, in quanto la notizia non giunge assolutamente nuova, vista la presenza significativa del frutto sul territorio.
Manca la testimonianza sicura dell’informatrice, individuata con rigore storico e sociologico, ma esiste la convinzione generale che tale ricetta non sia estranea alla gastronomia locale, in quanto in passato era uso comune associare il gusto dolce a gusti più decisi: ne è un esempio la cucina rinascimentale della Corte dei Gonzaga.

L’Amministrazione Comunale ha dato impulso alla riscoperta di questo piatto e così, dopo una fase sperimentale e di valutazione delle ricette, si è giunti nel 2009 in collaborazione con l'Accademia Gonzaghesca degli Scalchi alla formulazione della ricetta del “Tortello della Possenta di Ceresara”, con ripieno di ciliegia e l’anno successivo alla sua De.Co. Oggi, questo piatto unico nel suo genere, caratterizzato dal colore rosato e dalla sua particolare forma a mezzaluna ottenuta con una sapiente lavorazione artigianale, dal gusto delicato ed equilibrato, è sempre più apprezzato e popolare e riscuote sempre maggiori riconoscimenti da pubblico ed addetti ai lavori in occasione di fiere di settore e degustazioni dedicate.
 
Ricetta

Ingredienti:
Composta e/o confettura di ciliegia, Mostarda di Frutta e ortaggi, Ricotta, Pane Grattugiato, Grana Padano Grattugiato, Sale, Spezie, Vino Cotto.
 
Preparazione:
Preparare la sfoglia di pasta all’uovo aggiungendo gocce di succo di ciliegia e di rapa rossa per ottenere la colorazione rossastra e piegare i tortelli a forma triangolare. Cuocere in acqua salata e servire con una spolverata di formaggio e burro fuso.